Come preparare un altare wicca

365 Visite

Molte persone che hanno appena iniziato ad avvicinarsi ad un percorso all’interno della Wicca, si chiedono quale sia il modo migliore per preparare il proprio altare domestico.

La prima cosa da precisare è che un altare wicca è uno spazio del tutto personale e non esistono regole fisse per poterlo preparare al meglio.

Naturalmente, esistono però delle indicazioni che è consigliabile seguire per infondere al vostro spazio sacro quell’energia necessaria per svolgere qualsiasi tipo di rituale.

Che cos’è un altare wicca?

Un altare è in realtà solo uno spazio di lavoro fisico realizzato in modo che rifletta la nostra energia e le nostre necessità.

L’altare, nella pratica Wicca, può essere di tipo permanente o temporaneo.

Un altare permanente, come dice la parola stessa, è uno spazio all’interno della propria casa che non viene mai rimosso ma che può essere modificato in base alle esigenze e ai periodi dell’anno. Al contrario, un altare temporaneo è uno spazio sacro che viene allestito solo all’occorrenza, in occasione di specifici rituali o ricorrenze.

Dove allestire un altare wicca

Prima di iniziare a capire quali sono i passi necessari per preparare un altare wicca, è importante deciderne l’ubicazione.

In questo caso, è consigliabile scegliere un angolo della casa particolarmente tranquillo, dove potrete operare indisturbati lontani da occhi indiscreti e interferenze esterne.

Se avete animali domestici o bimbi piccoli, potete optare per un armadietto o uno scaffale posto ad una altezza di sicurezza, in modo che i vostri oggetti non vengano facilmente spostati o rimossi.

Molto spesso, soprattutto le praticanti che abitano in case di piccole dimensioni e non hanno a disposizione spazi sufficienti per creare un altare “tradizionale”, si opta per una tavoletta di legno quadrata sulla quale preparare l’altare che, una volta utilizzata, potrà essere riposta comodamente in un mobiletto o sotto al letto.

Qualunque sia il luogo scelto, è opportuno lavare la superficie dove andrete a costruire l’altare e quella circostante con acqua e sale in modo da purificare eventuali energie residue. In alternativa, potete utilizzare i fumi di un incenso o della salvia bianca per rimuovere i ristagni energetici nell’ambiente.

Come si preparare un altare wicca

Una volta trovato un posto adeguato, procuratevi i seguenti elementi :

  • Panno per altare: misura la superficie che stai pianificando di utilizzare come altare e scegli un panno che faccia al caso tuo. Puoi trovarne uno del colore che preferisci o che meglio si addice ai tuoi rituali e decorarlo con simboli e scritte che energeticamente ti colpiscono in maniera particolare.
  • Simboli per i 4 elementi : che la tua pratica rituale si basi sulla magia elementale oppure no, è sempre consigliabile porre sull’altare wicca dei simboli che richiamino i 4 elementi al fine di creare uno spazio sacro ben bilanciato. A questo scopo, puoi scegliere una piuma per l’aria, una ciotola di vetro o di rame con acqua per l’elemento omonimo, un braciere per incenso per il fuoco e un pezzetto di legno per la terra. Naturalmente, anche in questo caso, puoi scegliere ciò che senti più affine a te e al tuo obiettivo (conchiglie e fontane per l’acqua, un’immagine di un uccello per l’aria, una piantina per la terra, etc etc). Ovviamente, i 4 simboli per gli elementi dovranno essere posizionati sull’altare nel punto cardinale corrispondente, ovvero:
    • Terra : Nord
    • Aria : Est
    • Acqua : Ovest
    • Fuoco : Sud
    • Statua/simbolo della divinità : è buona norma porre al centro dell’altra un’immagine o una statuetta raffigurante una divinità che sentite particolarmente vicina. Questo serve soprattutto a concentrare al meglio l’energia sulla propria intenzione. Ricordate sempre di porre davanti all’effige della divinità un piccolo brucia incensi in modo da offrire un omaggio all’entità prima e dopo ogni rituale come ringraziamento. Se la vostra pratica non si basa su un Pantheon preciso, ponete al centro dell’altra qualcosa che richiami un’energia a voi cara.
    • Candele Bianche : a questo punto, posizionate due candele cilindriche di medie dimensioni su entrambi i lati della statua o del simbolo a voi caro. Sebbene sia possibile utilizzare oli essenziali per “vestire” le candele o inciderle con simboli di protezione, il consiglio è quello di lasciare inalterate le candele in modo che la loro energia possa essere libera di fluire nel modo più opportuno.
    • Athame : personalmente non tengo in modo permanente un athame sul mio altare, ma c’è chi preferisce averlo sempre a disposizione per utilizzarlo come estensione energetica nell’apertura e nella chiusura del cerchio sacro. Se lo desiderate, potete utilizzare l’athame sul vostro altare posizionandolo in corrispondenza dell’elemento fuoco.
    • Altri oggetti : come specificato all’inizio, non esistono regole fisse per preparare un altare wicca; questo significa che potete posizionare sul vostro spazio sacro qualsiasi oggetto che possa infondervi una sensazione di connessione con le vostre energie interiori e con quelle circostanti. Potete posizionare sul vostro altare un mazzo di tarocchi (o una o più Arcani specifici), uno scrying mirror (ovvero uno specchio da divinazione), un pendolino e altri elementi che fanno parte del vostro sentire interiore.

    Come consacrare un altare Wicca

    Prima di iniziare ad usare il vostro altare, dovete procedere con una consacrazione e purificazione del vostro spazio sacro.

    Per fare ciò, avrete bisogno di :

    • Salvia Bianca
    • Fiammiferi per accendere la candela
    • Ciotola ignifuga per riporre la salvia bianca

    Innanzitutto, accendete una delle candele bianche presenti sull’altare altare. Chiudete gli occhi e inspirate ed espirate profondamente. Chiedete alle energie universali di purificare e consacrare il vostro spazio personale e immaginate una luce bianca che, come una bolla, avvolge voi e il vostro altare.

    Prendete con la mano destra la salvia bianca e accendetela passandola sopra la fiamma della candela.

    A questo punto, passate il fumo della salvia su tutta la superficie dell’altare e su tutti gli elementi posti sopra di esso.

    Una volta terminata la procedura, posate la salvia bianca dentro alla ciotola ignifuga e pronunciate le seguenti parole :

    Che questi fumi purifichino il mio spazio sacro da ogni energia negativa e ristagno energetico affinché il mio operato possa essere sempre rivolto al mio massimo bene e senza causare danno alcuno. Così sia.

    Lasciate che la salvia si spenga.

    Adesso, il vostro altare è purificato e pronto per essere utilizzato.

    Articolo creato 42

    Articoli correlati

    Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

    Torna in alto